Project Description

“La linea blu del carter delle pensiline scivola verso l’orizzonte e scompare in direzione dei monti separando il cielo dalla terra”.

L’atto del progettare deve necessariamente confrontarsi con la storia dei luoghi, delle esperienze e delle consuetudini. Il nuovo Centro Agroalimentare rappresenta l’ulteriore evoluzione di un’attività che si è modificata con il trascorrere del tempo per esigenze di funzioni e di spazi, per valori culturali e contenuti economici. La sua architettura oscilla tra la rappresentazione di una realtà imprenditoriale ed economica di grande importanza ed il desiderio di considerare prioritario il contenuto culturale del rapporto individuale, della contrattazione e dello scambio delle merci, inseriti in uno spazio con il quale l’uomo possa rapportarsi, riconoscendosi e ritrovandosi.